La carta d’identità dei file

477
641

Personalizzare le informazioni sui documenti digitali, compreso il programma associato.

Il nuovo sistema operativo di Microsoft, Seven, è cambiato molto rispetto a Xp, meno rispetto a Vista (ma chi se ne accorgerà?), soprattutto per quel che concerne l’impostazione grafica, l’organizzazione dei menu. Nella sostanza alcune operazioni, come il visualizzare i dettagli di un file o associare un programma, non cambiano (anche se c’è qualche piccola novità…). Basta solo prendere confidenza con il nuovo aspetto.

1.

Quando selezionate un file in una cartella, nella parte inferiore della finestra appaiono delle informazioni: quello si chiama “Riquadro dei dettagli”. A conti fatti, risulta molto comodo.

2.

Vi si trovano informazioni fondamentali sul file, come il nome o le dimensioni. Qui si trova una simpatica novità: come succedeva in Windows Media Player, è possibile dare una valutazione al file, da esprimere in stellette, come i film: al massimo cinque. Basta fare clic sulla stelletta della valutazione per assegnare il voto. Questo può servire, per esempio, per ordinare in file in ordine di preferenza.

3.

Altra novità interessante, i tag. In pratica si assegnano ai file alcune parole chiave per, in pratica, classificarlo. Questo già avviene per esempio per i video di YouTube, i post di un blog e così via.

4.

I tag possono essere nomi, luoghi, parole descrittive, quello che vi pare.Potete metterne più d’uno, separati da punto e virgola.

5.

È possibile anche modificare la data di acquisizione dei file, in modo da ordinarli, poi, cronologicamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here