Rimedi agli errori di windows (Pagina 9)

0
499

41) Altra connessione di Accesso remoto attiva. Disconnettere l’altra…
Messaggio emesso da: PASAPI32.DLL
Tipo: informativo

Avete già aperto un’altra connessione di Accesso remoto che usa lo stesso modem. Poiché ciascun modem prevede una sola connessione alla volta, Windows non può fare altro che segnalare un errore. Chiudete la connessione in corso e avviate nuovamente la connessione di Accesso remoto.

……………………………………………………………………..

42) Il modem è utilizzato da un’altra connessione di Accesso remoto…
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: limitativo, ingannevole
Questo messaggio di errore appare se Windows non riesce ad accedere all’interfaccia seriale, perché qualche altro programma se l’è accaparrata. Potrebbe trattarsi, per esempio, di una connessione in corso tramite Hyperterminal o un altro programma di emulazione di terminale. Nel caso dei consueti programmi di emulazione di terminale a 16 bit o per DOS, basta solo che si trovino, pur se inattivi, nella memoria: anche se non esistono connessioni effettuate con questi programmi, la porta risulta bloccata. Per poter accedere alla porta seriale con più programmi contemporaneamente, sono necessarie applicazioni che accedano all’interfaccia telefonica di Windows (TAPI). Tutti gli altri programmi di emulazione di terminale bloccano il modem fintanto che rimangono aperti. Un altro motivo, per quanto inverosimile, di questo messaggio è un file UNIMODEM.VXD difettoso (o mancante) nella directory System: questo file mette a disposizione il driver per le comunicazioni con il modem.

……………………………………………………………………..

43) Impossibile aprire il sito Internet <XYZ>
Messaggio emesso da: browser
Tipo: ingannevole
Se improvvisamente il browser Internet non trova più nulla, il motivo non è assolutamente imputabile a Internet: nella maggior parte dei casi, i problemi sono molto più banali. Verificate se il browser non trova alcun sito o se piuttosto non si tratti di errore ortografico nell’indicazione dell’URL o se a fallire sia esclusivamente la connessione a un indirizzo speciale. Tra le ragioni più verosimili è da annoverare l’errata o la mancata connessione al provider. O forse la vostra indicazione del server dei nomi è andata perduta: senza un server dei nomi che trasformi indirizzi quali www.idg.it in indirizzi IP la connessione non può funzionare. Se siete connessi a Internet tramite Accesso remoto, potete controllare la voce corrispondente al server dei nomi nella finestra di dialogo impostazioni TCP/IP richiamata aprendo Accesso remoto, facendo click con il pulsante destro del mouse sull’icona corrispondente al provider; scegliendo Proprietà, quindi Tipi di Server e infine Impostazioni TCP/IP: Una fonte di errore sono i browser a 32 bit: per lavorare con essi occorre disporre di una connessione a 32 bit in Internet.

……………………………………………………………………..

44) Impossibile trovare la cartella di lavoro per questo programma ….
Messaggio emesso da : WINOA386.MOD
Tipo : innocuo

In un collegamento sul desktop è possibile tra l’altro definire anche una directory di lavoro standard per un’applicazione. Come puntualizza già chiaramente il programma WINOA386.MOD, questo messaggio stranamente appare solo nel caso di directory di lavoro impostare in modo errato per i collegamenti DOS. I programmi Windows ignorano in fase di avvio la cartella di lavoro eventualmente sbagliata o non più esistente: di norma, considerano in questo caso come directory di lavoro standard il Desktop. Per impostare questa cartella predefinita tanto per le applicazioni DOS quanto per le applicazioni Windows, basta semplicemente correggere la voce Directory di lavoro nella finestra Proprietà del collegamento.

……………………………………………………………………..

45) Impossibile chiudere il programma automaticamente. Chiudere il programma utilizzando i comandi appropriati…
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: fastidioso, ingannevole

Questo messaggio si presenta se cercate di chiudere la finestra di un programma che è stato avviato dal prompt dei comandi di MS-DOS. Se modificate per esempio un file con EDIT.COM e cercate quindi di chiudere la finestra senza prima uscire dall’editor, il messaggio vi avvisa del rischio di perdere i dati. Il messaggio appare tuttavia anche qualora un comando non sia stato ancora ultimato: per esempio, il tentativo di chiudere la finestra DOS dopo aver immesso “dir /P” (per visualizzare in una schermata alla volta il contenuto della directory attiva) produce questo messaggio, anche se non sussiste il rischio di perdere dati. Disattivando la casella di controllo Chiusura/Avvisa se attiva nella scheda Altre della finestra di dialogo Proprietà – Prompt di MS-DOS, è possibile evitare il messaggio: senza di esso, Windows potrà essere chiuso anche se vi sono programmi DOS aperti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here