Vediamo come ripristinare in nostro Hard Disk

0
691

Accendiamo il nostro PC e scopriamo che non parte. Attualmente, quando un Hard disk comincia a dare i suoi “colpi” è un chiaro segno che va cambiato. Molte volte però non lo sentiamo nemmeno (soprattutto per quel che riguarda gli HD moderni) e per via delle proprietà auto-rigenerative delle nuove partizioni e dei Firmware, questi possono durare lunghi anni prima di rompersi del tutto. Ma quando succede, è un vero guaio: come possiamo fare per ripristinare hard disk?

Naturalmente questi sono metodi per chi non può permettersi un recupero professionali (intendiamo proprio quelli da 500 euro e passa, quando il vostro HD non sembra nemmeno partire).

Ecco come ripristinare Hard disk, nei modi più disparati.

Prima di tutto dobbiamo capire se i nostri dati sono davvero corrotti e non è tipo il sistema operativo ad essere in errore. In tal caso possiamo tentare il ripristino oppure usare l’Hirens Boot cd per andare sotto Mini Windows XP e quindi capire meglio qual’è la situazione. Se i nostri dati sono recuperabili attraverso il Mini Windows XP ed il vecchio sistema operativo non si ripristina, salvate il tutto e date una bella formattata.

In caso contrario, ecco qualche piccola soluzione su base di rischio e problematica:

Metodo 1- La rimappatura e ripristino

Problema: Il nostro HD funziona, le testine girano, è solo che non riesce a leggere particolari sezioni.

Per ripristinare hard disk a volte bisogna rimappare i nostri dati. Ciò significa che bisogna avere a portata di mano un programma che è capace di capire dove sono i settori danneggiati e “spostarli” in una zona dove il piatto del nostro HD è leggibile. Anche in questo caso l’Hirens Boot Cd può aiutarci con programmi sotto DOS quali Vivard, HDAT e HD Revitalize. Avviate prima Vivard dato che è veloce ed affidabile. Mettete caso che probabilmente ci metterete ore se non addirittura GIORNI. Perciò tenete conto di tenere in stabilità il vostro PC. Tenete comunque d’occhio di tanto in tanto il programma: se durante il ripristino dell’HDD comincia a dare errori “Drive not ready” fermatelo perché in quel caso state perdendo tempo. Può succedere infatti che sotto diverse ore di lavoro intensivo l’HD si disattivi da solo per evitare troppo stress. A quel punto riprovate naturalmente con Vivard ed al secondo Drive not ready passate ad HD Revitalize.

Se adesso i vostri dati sono recuperabili, bene. Altrimenti passate di nuovo in Mini Windows XP e quindi inizializzate programmi di recupero come Recuva ed altri. Fate però caso che in quel modo otterrete solamente dei dati smangiucchiati e null’altro.

Metodo 2- Il cambio controller

Problema: Il nostro HD non parte affatto.

A volte la soluzione ideale è semplicemente cambiare il controller nel quale il nostro HD risiede. E questo naturalmente significa usare un altro PC per capire se è la nostra piastra madre a dare problemi o il nostro alimentatore. In altri casi possiamo usare un lettore di HDD tramite USB (e con Mini Windows XP, di nuovo) per capire se è un problema elettrico o hardware.

Metodo 3- Il freezer

Problema: L’HD ha problemi di testina, sbatte, non legge niente.

Sì, attualmente il nostro frigo può essere una soluzione a più facciate. Oltre che per le batterie, risulta utile per gli HDD…ma solamente per un recupero alla disperata e per una singola volta. Questo è quando infatti consideriamo il nostro HDD ormai perso. Per ripristinare Hard disk in questo modo, mettete il tutto in una busta sigillata. Perciò, aspettate 12 ore circa. Dopo quest’attesa, tirate fuori il vostro HD e NON aspettate che prenda temperatura. A dirla tutta, dovete recuperare i dati in modo mirato e prima che il vostro HD si riscaldi. Infatti è più facile recuperare dati quando il vostro piatto è sotto una temperatura molto gelida, premettendo però che il riscaldamento dell’HDD risulterà in una definitiva devastazione di tutto ciò che è al suo interno.

Metodo 4 – La scuotata

Problema: Come su

Altre volte sbatacchiare il nostro HD può sbloccare la testina da un punto difficile. Da spento, diamogli un colpetto deciso ai quattro angoli, magari con l’aiuto della superficie di qualcosa come un tavolo. Dopodiché, riproviamo. Fate caso che questo è sempre un gesto un po’ disperato dato che la testina se sbloccata può girare senza controllo sul piatto per via dei nostri colpi e rischiare di graffiarlo. Nonostante tutto però se questa è bloccata con questo preciso monito abbiamo sbloccato la testina e possiamo procedere al ripristino hard disk.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here